SMAC - Fluidi supercritici e Chimica dei Materiali

Missione

Il gruppo rappresenta la sinergia di competenze nella ingegneria chimica di processi dei fluidi supercritici e nella chimica di superficie e dello stato solido dei materiali. Scienza e tecnologia applicate ai fluidi supercritici e alla sintesi e caratterizzazione chimico-fisica dei materiali sono finalizzate allo sviluppo di nuovi processi e materiali di interesse industriale con applicazioni in ambito farmaceutico, alimentare, nell’adsorbimento e separazione e in catalisi. 

Principali obiettivi

Per quanto riguarda la Chimica dei Materiali e delle Superfici, l’attività di ricerca del gruppo nel prossimo trienno verrà concentrata su due linee:
1- sviluppo e testing di materiali nanostrutturati e nanoporosi come carrier e riserve di farmaco.
2- sviluppo e testing di materiali per il sequestro e l’analisi di inquinanti delle acque.

Nella la linea 1 la ricerca verrà articolata come segue:
- sintesi e caratterizzazione di nuovi materiali;
- incorporazione di farmaci e studio dettagliato dell’interazione farmaco-carrier;
- sviluppo di dispositivi per il rilascio sostenuto di farmaci;
- test microbiologici di attività dei dispositivi sviluppati in collaborazione con gruppi di ricerca di altre Università.

Nella linea 2, condotta in stretta collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università di Torino, si svilupperanno nuovi materiali per la preconcentrazione di analiti in separazioni cromatografiche.

L’anidride carbonica supercritica a causa della sua atossicità e del suo potere solvente facilmente modulabile con minime variazioni di pressione e temperatura e un buon candidato per sostituire i solventi organici nei processi di produzione di farmaci. La progettazione di questi processi chimico-fisici supercritici richiede la conoscenza delle proprietà termodinamiche delle fasi coinvolte: sono quindi necessari sia dati sperimentali in condizioni supercritiche, sia modelli termodinamici adatti per stimare queste proprietà.
Gli obiettivi delle attività di ricerca sono:
- eseguire misure di proprietà termodinamiche, in particolare di solubilità, in fluidi supercritici per fornire i dati necessari per la progettazione e processi supercritici, e sviluppare modelli termodinamici adatti a predire proprietà di fluidi supercritici ed equilibri di fase di sistemi operanti ad alta pressione;
- studiare processi supercritici innovati per produrre dispositivi a rilascio controllato di principi attivi farmaceutici.

Responsabile

Prof.ssa Barbara Onida

Team di ricerca

Ulteriori contenuti