Caratterizzazione e Modellizzazione Elettrica, Elastica ed Ottica delle Proprietà Lineari e Non Lineari di Sistemi Complessi

Missione specifica

La sezione svolge studi teorici e sperimentali riguardanti le proprietà conduttive, elastiche ed elettro-ottiche di sistemi com-plessi caratterizzati da un comportamento anomalo/ nonlineare. L’attività prevede lo sviluppo di approcci analitici, fenome-nologici e computazionali finalizzati alla comprensione e interpretazione dei risultati sperimentali ottenuti.  La combinazio-ne di attività teorica e sperimentale permette l’ottimizzazione  e lo sviluppo di tecniche sperimentali innovative. Oggetto della ricerca sono i meccanismi fisici responsabili del comportamento dei sistemi studiati in condizioni fisiche specifiche: bassa/alta frequenza, elevate deformazioni, prossimità a transizioni d’ordine, anche con possibili applicazioni industriali.

Principali linee di ricerca

  • Modellizzazione dei fenomeni conduttivi in soluzioni ioniche complesse mediante modelli basati sull’equazione di Poisson-Nernst-Plank; proprietà elettriche di materiali nanostrutturati in contatto con elettroliti
  • Birifrangenza elettricamente controllata e suscettività dielettrica in cristalli liquidi mediante tecniche elettro-ottiche, microscopia ottica e calorimetria differenziale a scansione
  • Modellizzazione multiscala dell’elasticità in mezzi granulari consolidati usando modelli discreti multistato (fenomenologici) e modelli fisici con interazioni locali
  • Caratterizzazione e classificazione delle proprietà elastiche e viscose nei solidi, mediante separazione dei contributi nonlineari dovuti al damping ed al modulo elastico, sia dal punto di vista sperimentale che teorico
  • Applicazione dell’elasticità nonlineare alla caratterizzazione di materiali usando tecniche quali lo Scaling Subtraction Method, il Nonlinear Time Reversal o il Dynamic Acoustoelastic Testing
  • Progettazione di nuovi device basati su metamateriali elastici con proprietà di filtering e focusing (ad esempio diodo acustico) e sviluppo di agenti self-healing per componenti cementizie

Principali collaborazioni

  • P.Antonaci, DISEG, Politecnico di Torino, Italia
  • M.Bentahar, Laboratoire d’Acoustique de l’Universitè du Maine (LAUM), LeMans, Francia;
  • M.Griffa, Empa -Swiss Federal Laboratories for Materials Science and Technology, Zurigo Svizzera;
  • G.Renaud, Universitè Pierre and Marie Curie, Parigi, Francia
  • F.Boubenider, Univeristy of Algers, Algeri, Algeria
  • B.Morvan, University of Le Havre, Le Havre, Francia
  • N.Pugno, University of Trento, Trento, Italia
  • A.L.Alexe-Ionescu, Universitatea Politechnica Bucuresti, Bucharest, Romania
  • I.Lelidis, University of Athens, Atene, Greecia
  • A.M.Figueiredo Neto, University of Sao Paulo, Sao Paulo, Brasile
  • L.R.Evangelista, UEM University of Maringa, Maringa, Brasile
  • S.I.Torgova, P.N. Lebedev FIAN, Russian Academy of Sciences, Mosca (Russia)
  • Y.A.Aleshchenko, National Research Nuclear University “MEPhI”, Mosca (Russia)

Progetti e pubblicazioni

Laboratori di riferimento

Responsabile Personale strutturato
© Politecnico di Torino - Credits